LA NOSTRA STORIA

 
 

"Abbiamo iniziato nel 2004, noi due, senza nessun mezzo se non la nostra professionalità e la grande motivazione che ci spingeva. A distanza di 13 anni, l’Associazione Il Mago di Oz Onlus è diventata un punto di riferimento sul territorio, con un’equipe multidisciplinare di 40 professionisti e 2 sedi, rispettivamente nel quartiere Infernetto e a Lido di Ostia.


Tutto questo grazie ai nostri tratti distintivi: accoglienza empatica del bambino e della sua famiglia, forte responsabilità nella presa in carico della problematica del bambino, proattività nell’essere un centro che vuole continuare a crescere, solidità del nostro metodo riabilitativo, affidabilità del nostro lavoro,  coraggio nel metterci in discussione migliorando continuamente la qualità del nostro  operato, accessibilità dei nostri servizi, ed  impegno sociale, attraverso l’ investimento degli utili in progetti gratuiti a sostegno delle famiglie e dei bambini del territorio."

                                                                                                                 Laura Feci e Nadia Riccioli

                                                                                                                 (Fondatrici e Responsabili Ass. Il Mago di Oz Onlus)

 
 

LA NOSTRA MISSION

 
 
Essere un centro riabilitativo in grado di offrire ai bambini ed alle loro famiglie una accoglienza ed assistenza ricca di rispetto e di umanità, fornire prestazioni sanitarie di elevata qualità ed essere un punto di riferimento nel mondo della riabilitazione dell’età evolutiva per il nostro territorio.
 
 

I NOSTRI VALORI

 

La nostra Associazione ruota attorno ad un perno centrale che è costituito dall’orientamento valoriale. Il vero punto di partenza del processo di gestione della responsabilità sociale è dunque rappresentato dalla definizione dei nostri valori guida che sono così riassumibili;

  • Valorizzazione dei diritti del bambino;

  • Accoglienza delle famiglie con un atteggiamento di ricezione empatica dei loro bisogni, dei loro disagi, delle loro preoccupazioni;

  • Sostegno all’ intero nucleo famigliare e non al singolo individuo, con un orientamento alla presa in carico globale della famiglia come fondamentale risorsa nel percorso riabilitativo del bambino;

  • Trasparenza dei progetti riabilitativi con condivisione degli obiettivi a breve, medio e lungo termine;

  • Collaborazione tra le diverse figure professionali presenti all’interno dell’organizzazione con l’obiettivo di raggiungere insieme la programmazione del progetto riabilitativo e la sua esecuzione;

  • Rispetto del lavoro eseguito dagli operatori, valorizzazione dei risultati raggiunti ed incentivazione al miglioramento;

  • Apertura al territorio, promulgazione delle nostre attività, lavoro di rete con le strutture sanitarie convenzionate, con i pediatri, con le scuole, per offrire un’assistenza al paziente completa ed integrata.