Fisiatria PEDIATRICA

 

Il fisiatra pediatrico è un medico specializzato in medicina fisica e riabilitazione nell’ambito dell’infanzia e dell’adolescenza. 

Nel nostro Centro il fisiatra si occupa di valutare la crescita dell’apparato muscolo-scheletrico e lo sviluppo neuromotorio di bambini e adolescenti da 0 a 18 anni.

Attraverso la visita, il fisiatra puo’ individuare eventuali alterazioni del sistema muscolo scheletrico come piede cavo-piatto, ginocchio varo-valgo, deviazioni della postura e scoliosi, ed identificare precocemente disturbi della deambulazione e ritardo psicomotorio.

 
160119-scoliosisgirl-stock-1.png
 

Nei bambini da 0 a 3 anni il fisiatra valuta lo sviluppo neuromotorio, ovvero stabilisce se le variazioni nelle “tappe motorie” di un bambino sono da attribuire ad un “ritardo” fisiologico o se invece ci sono problemi di organizzazione del movimento che necessitano di aiuto fisioterapico.

Quando i bambini sviluppano la volta plantare, ovvero tra i 3 e i 4 anni, il fisiatra può svolgere un primo controllo del cammino e dell’assetto delle gambe e dei piedini. Una valutazione accurata può stabilire se la condizione del bambino è fisiologica, ad andamento migliorativo spontaneo o se è necessaria l’adozione di plantari o scarpe correttive.

In età scolare, attraverso l’osservazione del bambino durante l’attività motoria, può capire se è necessaria una terapia specifica o se quelle alterazioni possono trovare, proprio nell’attività motoria, un miglioramento che rende superflua ogni terapia.

Durante la crescita, poi, l’adolescente può presentare alla schiena un atteggiamento asimmetrico o “ipotonico”. Lo specialista valuta attentamente il rachide per stabilire se si tratta di semplici atteggiamenti posturali o se invece siamo di fronte ad una vera scoliosi o una vera cifosi, per le quali sono necessarie indagini più approfondite e terapie fisioterapiche specifiche.

Prestazioni effettuate dal fisiatra pediatrico presso il nostro centro:

  • valutazione dello sviluppo neuromotorio in neonati e bambini piccoli;
  • visita fisiatrica in età evolutiva;
  • valutazione segmenti osteo-articolari e loro eventuali alterazioni (es. piede piatto, tibie torte, ginocchia valghe ecc.);
  • valutazione asimmetrie della colonna vertebrale

La Dott.ssa Costanza Candeloro, laureata in medicina e chirurgia presso l’Università di Roma Torvergata con il massimo dei voti e specializzata in Medicina Fisica e Riabilitativa con una tesi in riabilitazione robotica del bambino affetto da paralisi cerebrale infantile, si occupa dal 2013 presso l’ospedale Bambin Gesù di ambulatorio e Dh neuroriabilitativo e fisiatrico per bambini con patologie neurologiche, plagiocefalia, disturbi del cammino e della postura, sindromi genetiche e ritardo psicomotorio. Ha inoltre lavorato presso Fondazione Santa Lucia e l’INI,  Istituto Neurotraumatologico Italiano, svolgendo attività clinica e di ricerca.