Lo studio e la vista: come migliorare la performance

Lo studio e la vista: come migliorare la performance

Scritto dalla Dott.ssa Raffaella Bandoni – Optometrista comportamentale   Anche gli occhi sono importanti per migliorare la qualità dello studio. Ecco alcune indicazioni utili. Studiare seduti ad una scrivania mantenendo una buona postura e la giusta distanza dal libro (distanza di Harmon), evitare posizioni come seduti sul divano o sul letto. Avere una buona luce sui libri ed evitare le situazioni di penombra o con le tapparelle abbassate, molta luce.

L’estate a tavola: cosa mangiare durante la stagione calda?

L’estate a tavola: cosa mangiare durante la stagione calda?

Scritto dal Dott. Daniele Marchese – Nutrizionista L’estate mette a dura prova la resistenza di quanti ancora non sono partiti per le località di villeggiatura. A rischio soprattutto anziani e bambini, impreparati ad affrontare l’afa e la calura di questi giorni. Per questo, la prima regola da ricordare è sicuramente quella di cercare di ingerire almeno un 1,5- 2 litri di acqua al giorno prevenendo anche lo stimolo della sete per.

Esami di maturità e alimentazione: i consigli del nutrizionista

Esami di maturità e alimentazione: i consigli del nutrizionista

Scritto dal Dott. Daniele Marchese e della Dott.ssa Federica Calicchia- Nutrizionisti   Migliaia di ragazzi si apprestano in questi giorni a sostenere le prove degli Esami di Stato e in molti chiedono al nutrizionista quali cibi sia opportuno mangiare e cosa sia meglio evitare. Le regole sono poche ma fondamentalmente dettate oltre che dalla scienza dal buonsenso. L’alimentazione di ogni giorno, dovrebbe essere in grado di fornire gli alimenti che.

Leggimi subito, leggimi prima…

Leggimi subito, leggimi prima…

Scritto dalla Dott.ssa Eleonora Ricci – Logopedista “Leggimi subito, leggimi forte Dimmi ogni nome che apre le porte Chiama ogni cosa così il mondo viene Leggimi tutto leggimi bene Dimmi la rosa dammi la rima Leggimi in prosa leggimi prima” Bruno Tognolini Leggimi subito, leggimi prima. La lettura e i suoi aspetti positivi sono noti a tutti, da sempre: “ leggi, che stimola la fantasia… leggi e conoscerai mille storie.

Optometria comportamentale: come potenziare le abilità visive

Optometria comportamentale: come potenziare le abilità visive

Scritto dal Dott.ssa Raffaella Bandoni – Optometrista Comportamentale Le abilità visive definiscono il livello di competenza mostrato da un soggetto nel compiere l’atto del vedere. La funzione visiva può essere verificata dall’optometrista, secondo un approccio operazionale che prevede un valutazione delle attività sottese da tale funzione. Parametri come l’accuratezza d’esecuzione, l’ampiezza, le flessibilità, la sostenibilità nel tempo vengono rilevati per comprendere meglio il comportamento visivo dell’individuo quando deve localizzare e.

Quando il bimbo inizia a parlare…

Quando il bimbo inizia a parlare…

Scritto da: Dott.ssa Maria Manna – Logopedista e Dott.ssa Laura Soro – Logopedista Prima di tutto vediamo insieme quali sono le tappe di sviluppo tipiche del linguaggio di un bambino: Dai 7 ai 10 mesi: compare la “lallazione”. Il bambino comincia a ripetere sequenze Consonante-Vocale, ripetute (ad esempio “papapa” o “bababa”), oppure variate (ad esempio MaBaDa) e imita i suoni sentiti. In questa fase è fondamentale stimolare il bambino a.

Psicologia: credere o non credere…questo è il problema.

Psicologia: credere o non credere…questo è il problema.

Scritto dalla Dott.ssa Nancy Mazzella, Psicologa Psicoterapeuta. Federica, giovane architetto, dice che “le persone si dividono in quelli che credono e quelli che non credono allo psicologo e che lei appartiene a questa seconda categoria”, secondo lei i problemi non si possono risolvere parlando. Non credo negli assoluti del tipo o ci credi o non ci credi, o bianco o nero, e questo sia per natura che per formazione clinica..

Preparare il bambino alla prima elementare…giocando!

Preparare il bambino alla prima elementare…giocando!

Scritto dalla Dott.ssa Sara Scatoletti – Logopedista   Gli ultimi mesi della scuola materna sono un periodo importante di valutazione dei prerequisiti per la scuola elementare che indicano se il bambino è pronto al ‘grande saltò, cioè al passaggio dalla materna alla scuola elementare. Sia le famiglie che le maestre dell’asilo che i bambini stessi sono talvolta in fibrillazione per l’aspettativa e qualche volta vengono dubbi se il bambino sia.

Prima o poi parlerà…

Prima o poi parlerà…

Scritto dalla Dott.ssa Sara Scatoletti, Logopedista “Luca è un bambino di 2 anni e 4 mesi, è vivace,segue il papà nei lavori di giardinaggio, imitandolo con una carriola e un rastrello. È in continua attività e molto aperto alla comunicazione: alla vista di due vicine di casa corre verso di loro, alza le braccia sorridendo e vocalizzando; dopo essere stato preso in braccio allunga la mano e indica la cucina,.

L’amico immaginario: cosa rappresenta e come comportarsi

L’amico immaginario: cosa rappresenta e come comportarsi

Scritto dalla Dott.ssa Francesca Amorosi, psicologa e psicoterapeuta famigliare “Ecco quello che so: Mi chiamo Budo. Esisto da cinque anni. Cinque anni è una vita lunghissima, per uno come me. E’ stato Max a darmi questo nome. Max è l’unico essere umano che riesce a vedermi. I genitori di Max mi chiamano…L’AMICO IMMAGINARIO”. (da L’amico Immaginario di Matthew Dicks, 2012). E sì…è quell’esserino incorporeo che, a volte con sembianze umane,.

Finalmente un metodo efficace per scrivere correttamente i compiti sul diario

Finalmente un metodo efficace per scrivere correttamente i compiti sul diario

Scritto dalla Dott.ssa Giorgia Ferappi – Psicologa e Tutor esperto DSA e BES   Che compiti ci sono per domani? Il pomeriggio con i bambini è caratterizzato dalla fatidica domanda sui compiti assegnati per il giorno seguente. Sulla base delle esperienze personali e dei racconti che quotidianamente i genitori mi riferiscono, posso analizzare con voi il procedimento che si sviluppa prima di iniziare i veri e propri compiti. Si apre.

Optometria Comportamentale: la percezione visiva e i problemi di apprendimento

Optometria Comportamentale: la percezione visiva e i problemi di apprendimento

Scritto dalla Dott.ssa Raffaella Bandoni, Optometrista comportamentale   La visione è un complesso processo neurologico che si struttura insieme agli atri sensi, udito, gusto, tatto, e ci aiuta ad identificare, interpretare e capire ciò che si vede. La Vista però è considerato il più importante dei nostri 5 sensi dato che l’80% delle informazioni che il  nostro cervello riceve ogni giorno proviene dagli occhi. Perciò è di fondamentale importanza che il.

1 2