Calendario solidale 2018: cosa faremo con i fondi raccolti

calendario-solidaleA partire da quest’anno ha preso il via la prima di una serie di campagne di raccolta fondi per sostenere le principali attività della nostra Associazione, a sostegno del territorio.

In particolare, negli ultimi anni, abbiamo investito gran parte delle nostre risorse per creare corsi di formazione per gli insegnanti, volti a supportarli rispetto alle problematiche specifiche dell’età evolutiva, mettendo al loro servizio tutta la nostra esperienza nel sostegno ai bambini con difficoltà.

Crediamo infatti fortemente nel valore della formazione: è lo strumento più potente che abbiamo per aiutare i bambini del nostro territorio. Più insegnanti supporteremo, sensibilizzandoli e intervenendo su un cambiamento culturale che punta a restituire centralità al ruolo dell’insegnante, più bambini aiuteremo.

Con la vendita del nostro calendario solidale 2018 il nostro obiettivo era quello di organizzare degli incontri gratuiti da svolgere presso le scuole del territorio, per raggiungere così quanti più insegnanti ed educatori possibile.

Con grande orgoglio possiamo dire che il nostro intento, grazie al caloroso supporto di chi ha voluto sostenerci, è stato ampiamente raggiunto! Tante famiglie hanno dato il loro contributo regalando il nostro calendario ad amici e parenti ma, ciò che ci gratifica in particolar modo, tanti insegnanti, destinatari del nostro progetto di formazione, hanno accolto con entusiasmo la nostra iniziativa, sostenendola in prima persona ma anche promuovendola ai colleghi.

QUANTO ABBIAMO RACCOLTO GRAZIE AL VOSTRO SOSTEGNO:

  • Fondi totali raccolti: 680,00 €
  • Calendari regalati/promossi a terzi: 295

COSA FAREMO CON I FONDI RACCOLTI

  • organizzeremo 5 corsi formativi presso gli istituti scolastici del nostro territorio;
  • offriremo 10 ore totali di formazione gratuita;
  • raggiungeremo dai 150 ai 250 insegnanti;
  • sosterremo dai 3.000 ai 5.000 bambini!

IN COSA CONSISTE IL PROGETTO FORMATIVO

Nel corso dell’anno scolastico 2018/2019 affronteremo diverse tematiche, toccando trasversalmente tutte le tappe scolastiche del bambino in età evolutiva, dal nido fino alla scuola media:

ildistaccoLa separazione e l’inserimento al nido: come gestire il distacco

Separazione significa allontanamento dalle figure di riferimento. Si tratta di un’esperienza carica di sofferenza, ma è molto importante che il bambino acquisisca la capacità di stare da solo nel percorso che porta alla crescita, per diventare via via autonomo e capace di stare con gli altri. La paura della separazione si manifesta già in modo chiaro tra il dodicesimo e il diciottesimo mese e raggiunge il suo apice intorno al terzo anno. A questa età infatti il bambino deve confrontarsi con un’esperienza molto importante, carica di connotazioni  emotive, proprio perché rappresenta la prima importante e vera separazione: il distacco dalla famiglia nel momento dell’inserimento a scuola. Durante l’incontro verranno forniti strumenti teorici e pratici per accompagnare il bambino in questo delicato momento di crescita e supportare la famiglia.

Destinatari: educatrici nido

 

disturbi-comportamentoI disturbi del comportamento: come riconoscerli e come gestirli

Forniremo agli insegnanti la cornice di riferimento clinico-teorica e gli strumenti pratici per riconoscere un quadro tipico di disturbo del comportamento  così da poter gestire in modo efficace eventuali problematiche del bambino all’interno del gruppo classe. Il corso in particolare permetterà di conoscerne le principali problematiche psicologiche e comportamentali che possono presentarsi ed acquisire strategie operative per gestirle in classe. Saranno effettuati dei role-play che coinvolgeranno direttamente gli insegnanti per mettere a fuoco le strategie di intervento, in un’ottica non riparativa bensì preventiva.

Destinatari: insegnanti scuola materna e primaria

 

comunicare1La comunicazione efficace a scuola

Il corso ha l’obiettivo di sensibilizzare gli insegnanti sui principi che regolano la comunicazione umana e sull’importanza di promuovere l’interesse di tutti gli alunni, e renderli consapevoli dei processi emotivi e delle aspettative sottese nelle comunicazioni rivolte alle famiglie. Saranno forniti strumenti e strategie per comunicare in modo che i bambini e i ragazzi ascoltino e per migliorare la qualità della relazione che si instaura con loro, per far emergere risorse latenti e portarli ad appropriarsi consapevolmente del potenziale che possiedono.

Destinatari: Insegnanti scuola materna, primaria e secondaria (elementari e medie)

 

neurosviluppoI disturbi del neurosviluppo nel passaggio dalle elementari alle medie

Forniremo agli insegnanti una cornice teorico-pratica di riferimento per gestire in modo efficace eventuali problematiche del ragazzo. Il corso permetterà di apprendere informazioni di base circa i disturbi del neurosviluppo (ADHD, DSA, autismo, disturbi comportamentali) e la loro evoluzione nel delicato passaggio dalle elementari alle medie, conoscere le principali problematiche psicologiche e comportamentali che possono presentarsi, acquisire strumenti ed elaborare strategie per gestire tali problematiche all’interno del gruppo classe.

Destinatari: insegnanti scuola media

 

didattica-inclusivaMetodologie alternative per una didattica inclusiva

Nel corso si approccerà ad una didattica inclusiva e innovativa in grado di sostenere non solo gli studenti DSA e BES, ma in cui tutti, anche le eccellenze, apprendano in maniera soddisfacente e funzionale. Perchè ciò che funziona per lo studente con DSA funziona per tutti, ma non è vero il contrario. Saranno illustrate metodologie alternative qual l’apprendimento cooperativo, un approccio che utilizza il lavoro di gruppo per il raggiungimento di obiettivi personali e di gruppo, con una duplice meta: risultati di tipo didattico e potenziamento delle abilità sociali; la didattica delle intelligenze multiple, che si fonda sulla convinzione che ogni persona possa sviluppare meglio i propri apprendimenti usando una molteplicità di canali apprenditivi; la didattica partecipativa, i cui capisaldi risiedono nella libertà e nel ruolo attivo assegnato a chi apprende, cui si lascia con fiducia scegliere come meglio lavorare, esprimersi, affrontare alcune sfide didattiche.

Destinatari: insegnanti scuola primaria e secondaria

 

Chi desidera sostenerci può ancora farlo inviando un email a sostienici@ilmagodioz.com e riceverà tutte le indicazioni necessarie per effettuare una donazione per questo progetto.

Le scuole e gli insegnanti che sono interessati ad attivare uno dei seguenti corsi possono scrivere a scuola@ilmagodioz.com indicando nell’oggetto: “Progetto formazione gratuita insegnanti anno 2018/2019″